STUDIO CRITICO DELLE INFORMAZIONI ON LINE SUGLI ACUFENI

10 ottobre 2019

Si usa il termine acufene (o tinnito) per indicare la condizione in cui viene percepito un rumore in una o in entrambe le orecchie, oppure nella testa, anche se dall’esterno non proviene alcun suono.

Circa 2.5-5 milioni di italiani convivono con l’acufene, ma il disturbo ha caratteristiche diverse a seconda del paziente: sia come intensità sia come frequenza.

Tra le cause occupazionali il Tinnitus si associa all ‘ipoacusia da rumore

LO STUDIO SU NOISE AND HEALTH

Materiali e metodi:

I 100 video di acufene più visti sono stati codificati manualmente.

Per prima cosa sono stati identificati le fonti del caricamento ovvero chi aveva eseguito l‘upload : paziente , professionista sanitario, clip televisivo e clip basato su Internet.

In secondo luogo, i video sono stati analizzati per accertare quali informazioni pertinenti contenevano in un foglio informativo dell’attuale Istituto nazionale sulla sordità e altri disturbi della comunicazione.

risultati:

Dei video, 42 erano generati dai pazienti , 33 dai media e 25 dai professionisti. Collettivamente, i 100 video sono stati visualizzati quasi 9 milioni di volte. Le probabilità di menzionare “acufene oggettivo” nei video dei  professionisti erano 9,58 volte quelle di fonti multimediali [odds ratio (OR) = 9,58; Intervallo di confidenza al 95% (CI): 1,94, 47,42; P = 0,01], mentre queste probabilità nei video dei pazienti erano il 51% dei video generati dai media (OR = 0,51; IC 95%: 0,20, 1,29; P = 0,16). Le probabilità che lo scopo di un video fosse vendere un prodotto o un servizio erano quasi le stesse sia per i video dei pazienti  che per quelli dei sanitari.

È stato riscontrato che i video dei pazienti hanno una probabilità 4,33 volte maggiore di presentare un tema sulla propria esperienza di acufene (OR = 4,33; IC al 95%: 1,62, 11,63; P = 0,004) rispetto ai video multimediali.

conclusioni:

Dei primi 100 video visualizzati sull’acufene, la maggior parte sono stati caricati dai pazienti, condividendo le esperienze personali. Sono necessarie azioni per rendere le informazioni scientifiche da fonte medica maggiormente disponibili e accessibili su YouTube e altri social media rispetto a quelle prodotte da altre fonti.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.